Archive for luglio, 2019

MAMMA CHE CALDO! Idee per una fresca merenda per i nostri bambini.

Posted by

Quando arriva l’estate, ma soprattutto quando il caldo si fa sentire, occorre rivedere la merenda dei più piccoli.

Serve qualcosa di fresco e sfizioso, ma che allo stesso tempo sia nutriente, cioè in grado di soddisfare le esigenze nutrizionali del bambino: durante la fase di accrescimento, infatti, la merenda, così come lo spuntino di metà mattina, sono dei momenti fondamentali al pari della colazione, del pranzo e della cena.

LO SPUNTINO IDEALE

La carta d’identità dello spuntino potrebbe essere riassunta così:

  • EQUILIBRIO tra i NUTRIENTI: l’alimento ideale per la merenda deve contenere al suo interno:
    • Carboidrati, per fornire la giusta dose di energia. Li troviamo nel pane, nelle fette biscottate, nei cracker, ma anche nella frutta sotto forma di carboidrati semplici.
    • Proteine, per garantire il giusto stimolo all’accrescimento. Yogurt, yogurt greco, latte, affettati magri, formaggi freschi possono essere una buona scelta.
    • Grassi, per soddisfare le esigenze energetiche e per garantire l’apporto delle preziose vitamine liposolubili: vitamina A, D, E, K. Olio di oliva, frutta secca a guscio e semi oleosi assolvono perfettamente questa funzione
    • Fibra, per favorire il benessere dell’intestino. Consumando frutta e verdura, preferibilmente con la buccia, apportiamo questo prezioso nutriente.
    • Vitamine e Sali minerali per consentire all’organismo di svolgere al meglio le sue funzioni. Li troviamo soprattutto nella frutta e nella verdura, possibilmente fresca e di stagione.

 

  • SEMPLICITA’. Pane, olio e pomodoro oppure una pesca bella matura. Alimenti semplici, genuini, come lo sono i gusti dei bambini. Allora perché la scelta della merenda ricade su patatine, merendine o snack preconfezionati? Indubbiamente sono alimenti gustosi e a forza di mangiarli il loro palato si è abituato al sapore, ma la quantità di zuccheri, grassi e conservanti contenuta al loro interno è molto elevata. Conoscendo gli effetti negativi che questo eccesso di nutrienti comporta, proviamo allora a fare un passo indietro riproponendo frutta, verdura, pane, yogurt…la qualità è nettamente migliore e il benessere dei bambini è assicurato.
  • VARIETA’. Variare spesso le proposte per la merenda è prima di tutto un modo per far conoscere al bambino tanti cibi diversi: i vari tipi di frutta o verdura, il pane con i cereali piuttosto che il pane ai semi e così via; inoltre consente di sperimentare nuovi sapori e soprattutto di apportare tanti tipi di nutrienti diversi: ogni alimento ha un profilo nutrizionale differente e variare le scelte consente di prendere “il buono” da ognuno, evitando così pericolose carenze o eccessi.
  • “HOME MADE”. Preparare la merenda in casa ci permette di controllare in prima persona la qualità degli ingredienti che utilizziamo, sia che si tratti di un semplice frutto oppure di una preparazione più elaborata.
  • Non deve mai mancare, soprattutto se i protagonisti sono i bambini. Un frutto intero, per quanto buono sia, attrae sicuramente meno che un frutto presentato su un piatto, magari con qualche decorazione. Per non parlare se il frutto in questione diventa la base per un ghiacciolo! Insomma…non c’è limite alla fantasia in cucina

LUGLIO: il carrello della spesa di EMOTIFOOD

Posted by

Luglio è arrivato e con lui anche un’ondata di caldo disarmante che ci porta a rivedere la nostra scala delle priorità. Ecco infatti che in estate i nostri sforzi in termini di salute devono essere orientati a:

  • Aumentare gli apporti di liquidi, perché con l’aumento delle temperature aumentano anche le richieste di acqua da parte del nostro corpo;
  • Introdurre più Sali minerali e vitamine perché ne perdiamo grossi quantitativi con la sudorazione;
  • Proteggere la pelle “dall’interno” perché i raggi solari sono davvero molto intensi e il tempo di esposizione al sole è prolungato.