Armband®

ARMBAND® è un bracciale multisensore brevettato da Emotifood che, indossato per un periodo di tempo continuo, monitora l’attività fisica quotidiana, calcola il dispendio energetico giornaliero e raccoglie altri dati fisiologici e sullo stile di vita, durante il giorno e durante il riposo.
Lo strumento, facile da indossare e da leggere, comprende tre componenti: (1) la fascia che si indossa sul braccio (la parte del corpo che, secondo vari test, offre la miglior accuratezza nella raccolta dei dati e il miglior comfort per il soggetto) che acquisisce i segnali fisiologici; (2) algoritmi in costante evoluzione che elaborano i segnali ricevuti e li trasformano in informazioni sullo stile di vita della persona; (3) un software che presenta i dati in modo articolato e aiuta a interpretare utili informazioni su movimento, attività fisica, bilancio energetico, sonno etc del soggetto che indossa il bracciale.
L’attività fisica e l’esercizio regolari rappresentano un fattore chiave nella prevenzione di obesità, diabete di tipo 2, ipertensione e altre malattie croniche. Armband® consente di valutare, in modo oggettivo, la capacità del soggetto di aderire alle raccomandazioni del medico/nutrizionista.
Chi indossa Armband® è stimolato a svolgere più attività fisica (un giro più lungo con il cane, fare le scale invece che prendere l’ascensore, camminare di più, fare passeggiate con gli amici, etc).

La valutazione dello stato di nutrizione
Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS / WHO), la nutrizione deve assicurare a ciascuno di noi almeno tre fattori:

  1. la crescita sulla base del proprio potenziale genetico
  2. l’efficienza psico-fisica
  3. l’aspettativa di vita.

Non sempre questi tre fattori sono ben garantiti dalla nutrizione, per questo in una popolazione è importante capire quanti e quali sono i soggetti “a rischio” (individui o gruppi) o con possibilità di guarigione per poter intervenire il più precocemente possibile. Proprio per questo può essere utile valutare lo stato di nutrizione (sia a livello individuale (per porre rimedio attraverso modificazioni adeguate della dieta e dello stile di vita) sia generale, elaborando statistiche di prevalenza o di incidenza delle forme di malnutrizione. In questo modo si ottengono elementi utili a programmare interventi istituzionali, per esempio le campagne di educazione alimentare nelle scuole e nelle piazze o altre iniziative più specifiche.

Le 3 variabili dello stato di nutrizione
Lo stato di nutrizione può essere definito da 3 variabili.

  1. IL BILANCIO ENERGETICO (vedi figura sottostante: I componenti del bilancio energetico) che può essere: in equilibrio quando le entrate sono uguali alle uscite; positivo, con entrate di nutrienti maggiori delle uscite (consumi) e negativo, quando sono i consumi ad essere più elevati delle entrate.
  2. LA COMPOSIZIONE CORPOREA, in particolare la quantità relativa di massa grassa e di massa magra
  3. LA FUNZIONALITÀ CORPOREA, da cui dipende lo stato di salute generale