L’ACQUA AROMATIZZATA…UN’IDEA PER BERE DI PIU’

Garantire il giusto apporto di liquidi durante la giornata è fondamentale, ma in estate lo è ancora di più: con il caldo le richieste idriche dell’organismo aumentano perché sono maggiori le perdite attraverso il sudore e la pelle.

Per evitare che il corpo si disidrati occorre bere a sufficienza e l’acqua resta il miglior alleato in questa operazione; nulla vieta però di trovare delle soluzioni alternative per incentivare l’assunzione di liquidi, magari con qualcosa che sia piacevole al gusto, magari fatta in casa e che non contenga zuccheri aggiunti o additivi che possono in qualche modo far venire meno i benefici della bevanda.

L’acqua aromatizzata potrebbe essere una buona soluzione.


Quante volte avete sentito parlare dell’importanza di bere almeno un litro e mezzo – due litri di acqua al giorno? Forse mille? Di sicuro è un’informazione nota a tutti e ciascuno di noi cerca di soddisfarla nel migliore dei modi, anche se non sempre risulta così facile.

Uno dei più grandi ostacoli che si incontra nel bere l’acqua è il fatto che non presenta un gusto particolare: siamo abituati ad associare tutto quello che portiamo alla bocca con un sapore, ma nel caso dell’acqua non funziona.

Possiamo comunicare delle sensazioni come ad esempio se è calda o se è fredda, oppure possiamo sentire se è liscia o se è gassata, ma poco altro. Questo molte volte è un deterrente al suo consumo: o stai per morire dissetato o se no la maggior parte delle persone preferisce bere altro.

Allora perché non insaporirla? Sono molto utilizzate le infusioni calde come il the, ma in estate serve qualcosa di più fresco: basteranno dell’acqua, della frutta e delle erbe aromatiche o delle spezie a piacere per avere quello che serve.

ACQUA AROMATIZZATA: COS’È?

L’acqua aromatizzata è dell’acqua in cui vengono inseriti a piacere pezzi di frutta ed erbe aromatiche che vengono lasciati in infusione per un tempo che varia da un’ora a 12 ore o più: lentamente i sapori, gli aromi, i profumi e soprattutto i Sali minerali, le vitamine e i principi attivi di ciò che si è utilizzato migrano nell’acqua rendendola piacevolmente saporita.

COME SI FA

Il procedimento è semplice. Basta prendere una brocca di vetro, una bottiglia o qualsiasi altro contenitore abbastanza capiente, versare all’interno la frutta (ogni mezzo litro d’acqua possono bastare 150 g di frutta fresca), le erbe aromatiche, dello zenzero o delle scorze di agrumi, coprire con dell’acqua e lasciare in infusione in frigo per un minimo di 4 ore: maggiore sarà il tempo di infusione e più la bevanda diventerà gustosa.

Trascorso il tempo necessario l’acqua può essere filtrata e messa in una borraccia oppure lasciata in frigo con la frutta e bevuta durante la giornata.

Come rendere l’acqua aromatizzata ancora migliore?

  • Scegliere frutta fresca, di stagione perché il contenuto di Sali minerali e vitamine è maggiore; se poi utilizziamo della frutta matura il contenuto di zuccheri sarà più elevato e ne risulterà una bevanda naturalmente dolce
  • La frutta è meglio tagliarla a pezzi piccoli o in fettine sottili per favorire un maggior rilascio di Sali minerali, vitamine e zuccheri
  • Le erbe aromatiche, lo zenzero e le scorze possono essere ridotte in pezzetti perché coì rilasceranno una maggiore quantità di principi attivi e daranno un sapore più deciso
  • Se avanza del succo di limone si può aggiungerlo all’acqua per rendere la bevanda ancora più dissetante.

COSA USARE

Non c’è una ricetta perfetta perché ciascuno può creare il suo personale mix di frutta ed erbe anche se volendo però si possono sfruttare le loro proprietà per regalare all’acqua una marcia in più.

Ecco qualche esempio

  • Limone. È ricco di vitamina C, aiuta la digestione e aiuta a disintossicare l’organismo.
  • Arancia. Ha un buon contenuto di vitamina C e svolge un’ottima azione antiossidante
  • Anguria. È ricchissima di acqua perciò favorisce la diuresi ed ha un’azione remineralizzante e rinfrescante
  • Mirtilli. Contengono vitamine del gruppo B, la vitamina A e la C ed hanno buoni effetti sul microcircolo e sulla circolazione in generale.
  • Fragole. Sono ricche di potassio, vitamina C e antiossidanti. Hanno una buona azione anti-infiammatoria e drenante
  • Ananas. Ha un’azione drenante ed è ricca di magnesio e potassio
  • Cetriolo. È un parente stretto dell’anguria. Ha un’ottima azione diuretica e depurativa.
  • Menta. Ha un’azione rinfrescante e lascia un piacevole retrogusto in bocca. È molto utile in caso di nausea e di digestione lenta, ma è meglio evitarla in caso di reflusso gastrico.
  • Basilico. È ricco di anti-ossidanti ed ha ottime proprietà digestive.
  • Zenzero. Questa radice contiene moltissime vitamine utili al funzionamento del metabolismo e accelera la motilità intestinale contribuendo a ridurre i gonfiori. Ha anche azione anti-infiammatoria come la curcuma e il cardamomo, altre due spezie che si possono mettere nell’acqua.

DOLCIFICARE: SI O NO?

L’aggiunta dello zucchero come quella dei dolcificanti non è necessaria.

La frutta durante l’infusione rilascia nell’acqua buona parte del suo zucchero regalando un sapore dolce alla bevanda motivo per cui non è necessario aggiungerne dell’altro.

Certamente il grado di dolcezza dipende dalla frutta che scegliamo: un’acqua aromatizzata con limone sarà molto meno dolce di un’acqua con le pesche…sta a noi scegliere e trovare il mix che più ci soddisfa.

VANTAGGI

Il primo grade vantaggio è che si tratta di una preparazione casalinga: solo ingredienti naturali e nient’altro. Al contrario delle acque aromatizzate che si trovano in commercio che sono spesso arricchite con aromi, edulcoranti o coloranti.

Il secondo vantaggio è legato all’aumento del consumo di liquidi: il sapore dolce della frutta invoglia a bere che è estremamente importante soprattutto quando le temperature iniziano a salire.

Il terzo vantaggio è che sono adatte a tutti ed in particolare agli anziani e ai bambini. Gli anziani sono molto esposti alla disidratazione perché percepiscono meno il senso della sete: dandogli una bevanda di questo tipo saranno invogliati a bere. Anche i bambini troveranno nel sapore delle acque aromatizzate un valido incentivo per bere di più e per consumare meno bibite zuccherate o gassate che oltre ad avere ripercussioni sulla salute non tolgono la sete.

 

Prepara l’acqua la sera e al mattino la troverai pronta per essere utilizzata: avrai un prodotto fatto in casa, ricco di Sali minerali e vitamine, che potrai sorseggiare durante la giornata e che ti aiuterà a rendere più piacevole il raggiungimento del fabbisogno giornaliero di liquidi.

Emanuela Russo
Chiedi agli esperti


Immagini: www.freepik.com