Apparecchia sempre la tavola… fallo per te, prima di tutto

Quanto conta l’ambiente e il “rituale” della tavola? Sicuramente molto. È importante cercare di mangiare in cucina e non davanti alla televisione, sul divano o ancora peggio, sul letto, o in piedi, di corsa! Apparecchiare la tavola aiuta a creare una ritualità piacevole e a concedersi un momento nella giornata dedicato al cibo. Ogni volta che si mangia è bene imparare a concentrarsi sul cibo e sui suoi sapori, odori e su tutti gli aspetti sensoriali del momento, senza leggere il giornale, chattare con lo smartphone o parlare di problemi di lavoro.

E’ anche importante cercare di amare quello che si mangia. Cenare guardando la televisione, sbocconcellare un panino in piedi, pareggiare la fetta di torta tagliata da un altro sono tutti comportamenti di chi mangia in modo furtivo. Amare il cibo invece, significa concentrarsi su ogni boccone, prestando attenzione a tutte le sensazioni (olfattiva, tattile, visiva e gustativa), reimparando ad usare tutti i sensi. In questo modo si raggiunge l’appagamento in piccole dosi e ci si alimenta in maniera consapevole, ovvero in modalità MINDFOODNESS!

Proprio a proposito del rituale della tavola, a pagina 108 del suo nuovo libro MINDFOODNESS, pubblicato nel 2018, il Dr. Emanuel Mian dà alcuni consigli pratici e trucchi per aumentare la propria consapevolezza sulle abitudini alimentari, in modo da poter prendere una decisione più autentica riguardo a cosa mettiamo in bocca, quando e come. Tutte attenzioni che spesso diamo per scontate o di cui non teniamo abbastanza conto, in particolare per noi stessi. Il dr. Mian ricorda a ognuno di noi che: “… il tuo stomaco non è solo, c’è sempre anche la tua mente e tu devi usare lei affinché comunichi con la tua pancia per darle uno STOP. Quando non hai consapevolezza di quanto e cosa mangi perché stai facendo altro, corri maggiormente il rischio di creare confusione. E quando crei confusione intorno a te, significa che anche tu sei confuso.

Nel libro MindFoodNess, alle pagine 108-110, potete trovare altri utili consigli, facili da applicare nella vita di tutti giorni:

  • Lontano dagli occhi, il cibo non è che un pensiero e spesso solo un’abitudine
  • Grandi quantità di cibo non sempre danno grandi soddisfazioni
  • Il senso di colpa arriva dopo (e ti distrugge), il senso di responsabilità arriva prima (e ti salva).

Leggete i consigli e metteteli in pratica, riflettete su che cosa cambierà in voi e nel vostro approccio al cibo.


La segreteria centrale (per tutti i nostri studi in Italia) di Emotifood è attiva al 329-4071214 o allo 039-2326760 dalle 15 alle 19, per avere informazioni e appuntamenti con i nostri specialisti.
Per richieste via mail scrivete a info@emotifood.it
Da oggi è possibile contattare il Dr. Mian anche su Skype o su WhatsApp (videochiamata) su appuntamento. Per maggiori dettagli, cliccate qui.

Emanuel Mian
Chiedi agli esperti