Archive for maggio, 2019

CELIACHIA: SENZA GLUTINE SI PUO’!

Posted by

Quando sentiamo le parole “senza glutine” cosa ci viene in mente? Forse ne abbiamo sentito parlare in qualche programma di cucina alla TV o forse abbiamo letto sui giornali di diete “senza glutine”.

Ma vi siete mai chiesti perché si parla tanto di questa sostanza? Perché è direttamente correlata ad una patologia che si chiama celiachia, cioè un’infiammazione cronica dell’intestino tenue, scatenata dall’ingestione di glutine in soggetti che ne sono geneticamente predisposti. Ne soffre 1 persona ogni 100 ed è più diffusa nel sesso femminile rispetto a quello maschile.

Il glutine ha un’azione irritante sulla mucosa dell’intestino (appiattimento villi intestinali) che non è così più in grado di assorbire quello che si mangia determinando una serie di “quadri clinici” più o meno severi.

La diagnosi di celiachia viene fatta con specifici esami ematici e confermata con una biopsia intestinale e l’unica terapia ad oggi ufficialmente riconosciuta è la rigorosa esclusione del glutine dalla dieta. Così facendo la struttura dell’intestino ritornerà ad essere normale e ad assorbire i nutrienti e tutte le sostanze preziose per l’organismo.

FALSI AMICI…A TAVOLA

Posted by

Un detto popolare diceva di “guardarsi dai nemici, ma soprattutto dai falsi amici”! Il paragone sembrerà azzardato, ma questa frase è valida anche in campo nutrizionale.

Molto spesso o perché abbiamo nostre convinzioni o perché influenzati da pubblicità e packaging acquistiamo dei prodotti che crediamo essere salutari, ma che alla luce dei fatti non lo sono…insomma, dei “falsi amici”.

Di cosa stiamo parlando? Ecco qui alcuni degli alimenti a cui dobbiamo prestare un po’ più di attenzione mentre facciamo la spesa.

Come ti riempio la schiscetta…

Posted by

Parlare di schiscetta è come raccontare un pezzo di storia: la usavano già i soldati per portare il “rancio” e la chiamavano “gavetta”, poi gli operai nelle fabbriche e piano piano è arrivata in eredità fino a noi.

La caratteristica che negli anni è rimasta immutata? La praticità. In un unico contenitore, facilmente trasportabile, si possono combinare insieme tutti gli ingredienti necessari per mangiare ovunque, quando vogliamo, e in modo sano ed…economico!

Cosa invece è cambiato? Mentre all’inizio degli anni ’60 la schiscetta incarnava appieno la sua etimologia, ovvero “schiscià” cioè schiacciare insieme tutti gli alimenti, oggi invece abbiamo a che fare con contenitori fatti da più scomparti, su ispirazione del Bento bako giapponese, in modo da tenere separate le preparazioni e non mischiare sapori e consistenze. Ovviamente poi ci sono state altre evoluzioni: schiscette di plastica, di metallo, con disposizione orizzontale o verticale, termiche, collegabile alla porta USB del PC…

Ma la domanda è sempre: dentro cosa ci metto? Una pasta e basta? Solo insalata? Tanta frutta?

MAGGIO: il carrello della spesa di EMOTIFOOD

Posted by

Tempo di lettura: 1 minuto

 

Siamo nel bel mezzo della primavera! Abbiamo superato il cambio dell’ora, le giornate si sono allungate e le temperature giocano al rialzo. Insomma, una situazione decisamente favorevole….anche per le nostre tavole.

Mentre Aprile è stato il mese della transizione, Maggio è un mese di conferme e di nuovi e gustosi ingressi.

Le fragole adesso sono mature, hanno un profumo intenso, un colore rosso brillante e una polpa succosa, ideale da abbinare ad uno yogurt per la colazione o per preparare un buon frappè. Sono anche una miniera di Sali minerali, vitamina C e antiossidanti; tutti validi motivi per non farcele scappare.

Le nespole, anche se non molto conosciute, sono nel loro mese migliore e apportano tutti i Sali minerali e le vitamine che i primi caldi richiedono.

Iniziano a vedersi le prime pesche e le prime ciliegie: Magari non saranno ancora dolci al punto giusto, ma quanto basta per ricordarci che la bella stagione è arrivata.

Tutta la frutta che troveremo da Maggio in poi sarà ricca di acqua per dissetarci, carica di Sali minerali e vitamine per compensare le perdite di sudore legate al caldo, con molti zuccheri per poterci nutrire senza appesantirci. La natura non fa niente a caso!

Per i nostalgici del freddo troviamo ancora mele, arance, e kiwi, che a distanza di mesi dalla loro raccolta stanno lentamente perdendo i loro sapori e profumi.

Anche la verdura arricchisce l’offerta con ortaggi ricchi di acqua e fibra e che soprattutto non richiedono grandi cotture.

Spuntano le prime insalatine e la cicoria: ce ne sono così tante varietà che è difficile elencarle senza scordarsi di nominarne qualcuna. Ci basti sapere che a fronte di un apporto calorico bassissimo, apportano Sali minerali e vitamine, molta fibra utile per il benessere intestinale per il controllo degli zuccheri nel sangue.

Carciofi e asparagi continuano a contribuire al benessere del fegato e dei reni, oltre che a consentirci di preparare ottimi risotti, frittate e torte salate. È l’ultimo mese in cui saranno così buoni; meglio non perdere l’occasione di assaggiarli.

Anche i legumi hanno a Maggio il periodo fortunato: fave e piselli freschi sono un’ottima fonte di proteine vegetali e aiutano a controllare il colesterolo. Mangiamoli associati a un cereale ed avremo un piatto completo.

Cipolle, cipollotti e porri ci portano tutto il loro aroma caratteristico, che nasconde la presenza di una sostanza (disolfuro di allile) con un’ottima attività anti-infiammatoria.

Non vanno dimenticati i fagiolini, parenti stretti dei legumi, ma che per le loro caratteristiche nutritive assomigliano molto di più ad una verdura; cottura breve, un cucchiaino d’olio e un po’ di limone ed ecco il perfetto contorno primaverile.

Troviamo ancora patate novelle, sedano, sedano rapa, bietole e spinaci, finocchi e carote e per chi ne avesse la possibilità anche le gemme delle ortiche e il tarassaco.

Con tutta questa offerta ogni giorno possiamo portare in tavola una verdura diversa senza annoiarci, magari profumata con delle erbe aromatiche come salvia, rosmarino, menta, erba cipollina e timo, che ci aiutano a dare sapore e a ridurre le aggiunte di sale.