Archive for febbraio, 2020

SE NON E’ LATTE…è BEVANDA VEGETALE

Posted by

Nella moderna cultura alimentare il latte vaccino è stato affiancato da molte “alternative” vegetali nate per far fronte sia a chi manifesta problematiche fisiologiche, come l’intolleranza al lattosio o l’allergia alle proteine del latte, sia per venire in contro a coloro che hanno scelto di escludere le proteine animali dalla propria alimentazione.

SOSTITUZIONI “FURBE”

Posted by

Seguire un’alimentazione sana spesso viene associato all’idea di una tavola priva di gusti e sapori: tutto al vapore, senza condimenti, in pratica zero soddisfazione.

Eppure basta dare uno sguardo sulle riviste e sui social per trovare un’infinità di ricette “healthy”, “fit” e “light”.

Davvero tutte le persone che quotidianamente mostrano i loro piatti sono così insoddisfatti di quello che stanno per mangiare? Oppure hanno semplicemente imparato qualche piccolo trucco e riescono a rendere sfizioso un cavolfiore bollito e leggera una pasta all’amatriciana?

CROISSANT A COLAZIONE? SI, MA SERVE STRATEGIA.

Posted by

I vantaggi di una colazione sana ed equilibrata sono noti: fornisce l’energia per affrontare le attività della mattina migliorando le performance fisiche e intellettive, garantisce una buona modulazione della glicemia, e attiva il metabolismo dopo il digiuno notturno.

Sulle nostre tavole non dovrebbero mancare yogurt o latte, cereali integrali, frutta fresca di stagione, frutta secca e semi oleosi, ma anche uova e piccole porzioni di affettato.

E i croissant riusciranno a trovare un posticino in questo elenco?

SENZA DISTRAZIONI

Posted by

“Dieta” e “detox” sono due parole che rientrano nel linguaggio comune quando si parla di perdita di peso. E se invece provassimo ad allargare la prospettiva? “Dieta” e “detox” non solo per ritrovare la forma fisica, ma anche per affrontare al meglio il nostro modo di mangiare. Vediamo come.

UNA GIORNATA SUGLI SCI

Posted by

Voi che tipo di sciatori siete? Quelli che si fermano solo per un panino al volo e sciano fino alla chiusura degli impianti oppure quelli che dopo qualche ora di sci apprezzano una sosta più o meno lunga in un bar sulle piste?

Ci sono tanti modi di vivere e intendere lo sci, ma in tutti i casi per affrontare le piste nel migliore dei modi non è sufficiente avere una buona tecnica o delle super attrezzature, serve qualcosa in più: l’equilibrio sugli sci si costruisce anche a tavola.

L’AMORE…SULLA TAVOLA

Posted by

Cibo e amore sono da sempre uniti da un legame indissolubile perché sono accomunati dal fatto di generare piacere in chi li sperimenta. Inoltre sia il cibo (inteso come nutrizione) che l’amore (inteso come riproduzione) sono fondamentali per garantire la continuità della specie e pertanto l’uomo ne è alla continua ricerca. Queste due motivazioni sono sufficienti per creare tra le due parti un binomio indissolubile.

Oggi, San Valentino, si celebra l’amore con del buon cibo…cosa volere di meglio?

PAROLA D’ORDINE: NON BUTTARE

Posted by

Il 5 febbraio è stata la giornata nazionale per la prevenzione dello spreco alimentare. Siamo un po’ in ritardo dite? A dire il vero è stata una cosa voluta perché abbiamo pensato che sia importante parlare di spreco durante la giornata di sensibilizzazione, ma che lo sia ancora di più farsi portavoce di questo discorso ogni giorno. Oggi è ogni giorno!

La parola d’ordine quando si parla di spreco alimentare non può che essere “NON BUTTARE”: non buttare il cibo avanzato o parzialmente guastato o in prossimità di scadenza e dargli una seconda chance!

Impegnarsi a ridurre lo spreco di cibo ogni giorno è davvero importante soprattutto visti i numeri che girano attorno a questo argomento: l’Osservatorio Waste Watcher di Last Minute Market, dopo uno studio basato sullo spreco percepito, riferisce che ogni settimana una famiglia italiana butta nella spazzatura una quantità di cibo pari a 4,91 euro (per un totale di circa 6,5 miliardi euro/anno)

La questione oltre ad essere economica è anche etica e a finire tra gli scarti sono soprattutto frutta e verdura fresche, latte, yogurt, pasta fresca, pane e prodotti non consumati entro la data di scadenza.

Per fortuna grazie alla crescente sensibilità sul tema i dati sono in netto miglioramento e 7 italiani su 10 confermano di fare attenzione agli sprechi domestici adottando strategie mirate, diventando giorno dopo giorno sempre più attenti ed esperti nella gestione di questo grande problema.

ZUCCA: IL PIACERE DELLA LEGGEREZZA

Posted by

Una corazza dura fuori e una polpa morbida e colorata dentro. È un ortaggio davvero particolare presente sulle nostre tavole da sempre, anche se la sua storia non è molto chiara.

Qualcuno sostiene che provenga dall’Africa o dall’Asia e che fosse presente all’epoca di Greci e Romani perché se ne parla in alcuni testi classici. Altri invece sostengono che sia originaria dell’America Centrale, dove tra l’altro cresce spontaneamente, e che sia arrivata in Europa grazie a Cristoforo Colombo.

Comunque sia è stata apprezzata ed è diventata una protagonista delle nostre cucine.